Emilia di cuore e cucina

Gli ospiti della Locanda ‘Le Due Querce’ di Toano, possono sfruttare pienamente ogni attrattiva presente sul territorio che offre degli scenari unici e tante occasioni per gli sportivi. Ad esempio, è possibile fare trekking o praticare il Nordic Walking su sentieri che regalano una full immersion nella natura grazie ai rigogliosi boschi che incorniciano la locanda.

L’Appennino Emiliano ospita paesi legati in modo profondo alle proprie tradizioni e un soggiorno presso ‘Le Due Querce’ durante il mese di Settembre, può essere l’occasione per partecipare a due eventi che si tengono a Toano che vedono coinvolta la popolazione di questo paesino in provincia di Reggio Emilia insieme a tanti turisti arrivati per l’occasione.

 

La Festa della Patata

Le-due-querce-tortelli-fatti-in-casaIl primo evento è un classico che si svolge ogni anno e che in questo 2017 sarà celebrato il 2 di settembre. Si tratta della ‘Festa della Patata’ in cui questo tubero di montagna, verrà proposto come ripieno dei tradizionali tortelli o come ingrediente principale della sfoglia con la quale vengono realizzati.

La gastronomia del territorio reggiano si lega fortemente a quel mondo contadino che era uso alimentarsi con quelli che erano ingredienti poveri. La sfoglia di pasta fresca che veniva realizzata dalle donne di casa, era il principale ingrediente per un’alimentazione robusta come quella rappresentata dai tortelli di patate, di origine montanara.
Era d’altronde evidente l’utilizzo di questo tubero che veniva coltivato sui crinali delle montagne dopo le carestie di inizio Ottocento, e che era passato da una semplice curiosità botanica a principale alimento caratterizzato dalla sua versatilità.

 

Cerimonia di consegna del Vitello d’Oro

Il secondo evento al quale si può partecipare, si svolgerà il 30 di settembre e si tratta della Cerimonia di consegna del Vitello d’Oro, ossia un attestato di benemerenza che è stato ideato per omaggiare persone che si sono evidenziate per il loro impegno nel mondo del volontariato. La manifestazione vedrà la celebrazione di una Messa alle 20,30 presso la Pieve di Castello, per ricordare i volontari di tutte le associazioni del territorio che sono scomparsi, e successivamente la consegna dell’attestato.

Una locale leggenda parla di una galleria segreta che univa il castello di Toano con la torre di Massa e, in questo percorso, era celato un mitico vitello d’oro. Secondo la leggenda un gruppo di giovani, attratti dalla ricchezza del vitello d’oro, si misero alla sua ricerca. Una volta trovato, scoprirono che a ogni tentativo di prenderlo, una misteriosa forza li proiettava lontano. La storia vuole insegnare che la ricerca della felicità e della ricchezza che aveva spinto i ragazzi ad attraversare la galleria deve essere propulsore per ognuno di noi nel proprio aiuto verso il prossimo attraverso il volontariato.

I due appuntamenti si rivelano una splendida occasione per sfruttare un soggiorno rilassante nella quiete della natura del reggiano, senza rinunciare ad essere coinvolti in antiche sagre tradizionali che rappresentano un verace spaccato della vita di questo territorio.