Il Castello di Montegibbio: un fantastico luogo da scoprire

La posizione strategica della “Locande Le Due Querce” ti permette di visitare le bellezze naturali ed architettoniche emiliane: si pensa che le prime fortificazioni risalgano all’inizio del X secolo! In meno di un’ora di macchina è raggiungibile il celebre Castello di Montegibbio, situato nella città di Sassuolo. Tra le colline dell’Appennino si trova il borgo medioevale di Montegibbio, da cui deriva il nome del castello circondato da un fantastico parco in stile inglese e immerso in un panorama tra i più affascinanti della provincia di Modena.

Il 27 settembre 2002 il Parco di Montegibbio ha cambiato nome: attualmente si chiama Parco Giuseppe Medici in onore dell’illustre cittadino locale noto, oltre che per il suo impegno politico come Ministro della Repubblica, per la capacità di convincere il sindaco di Sassuolo ad acquisire il castello e il parco. Quest’ultimo è ricco di piante arboree secolari e tra le specie presenti si possono ritrovare: querce, frassini, carpini, castagni e noccioli.

Una visita nelle giornate primaverili

Attualmente i visitatori possono accedere al parco, ammirare la bellezza della corte e del panorama circostante. Attraverso un portale in pietra arenaria e laterizio si accede al borgo disposto attorno alla corte centrale, la cui forma ellittica testimonia l’adattamento alla natura collinare. Nella corte si affacciano l’imponente Mastio medievale che conserva l’originario portale sopraelevato, il Palazzo signorile e la chiesa di San Pietro dal ricco interno barocco.

Montegibbio-due-querceLa perdita di molti elementi medioevali è avvenuta nel 1501 in seguito ad un terribile terremoto che ha portato la struttura alla rovina quasi totale. Nel 1636 il castello è stato ceduto alla famiglia Boschetti, che si è impegnata a ricostruirlo. Circa due secoli dopo la ricca casata Borsari, originaria di Finale Emilia, è divenuta proprietaria del castello. Quest’ultimo veniva utilizzato principalmente come residenza di villeggiatura, in cui sono stati svolti gli ultimi interventi edilizi, tuttora caratteristici del complesso:

  • Ampliamento e sopraelevazione del palazzo marchionale
  • Ristrutturazione degli spazi interni, decorati in uno stile eclettico
  •  Costruzione di nuovi edifici di servizio

Il restauro dello stabile è stato realizzato secondo la moda dell’epoca, con un’unione di stili diversi, mantenendo predominante il gusto “umbertino”. Tipicamente italiano, appartiene al periodo Eclettico, che ha contraddistinto la seconda metà del 1800 configurandosi come sfumatura dello stile neobarocco. La diffusione di questa modalità di espressione è durata circa vent’anni, in modo particolare dal 1880 fino al 1895, quando è stata interrotta dalla diffusione dello stile Liberty universalmente conosciuto come Art Nouveau.
Questo complesso di edifici è considerato uno degli ultimi baluardi del feudalesimo in Italia.

Il Castello di Montegibbio è stato acquisito dal Comune di Sassuolo e in quote minori dal comune di Modena nel 1972. Ma non finisce qui: in questo territorio sono ancora moltissime le realtà da scoprire. Proprio nei pressi del castello è stato ritrovato un insediamento di epoca romana ed altri reperti sono la testimonianza di accampamenti ancora più remoti!

Non lasciartele scappare!  Ti aspettiamo!