Riapertura locanda con fantastiche iniziative primaverili

Con il germogliare dei fiori la Locanda Le Due Querce sente la necessità di sbocciare!
Dal 28/04 inizia una stagione ricca di sorprese, con la riapertura del nostro albergo-ristorante: l’arrivo della primavera infatti fa aumentare la voglia irrefrenabile di scappare dalla caotica vita di città. Non c’è soluzione migliore di un luogo immerso nel verde, che grazie alla sua altitudine offre ai visitatori un panorama mozzafiato!

La Locanda Le Due Querce ha come unico obiettivo quello di offrirvi un confortevole ambiente ideale per una fuga, di breve o lunga durata, all’insegna del relax. Per questo oltre ad essere circondata da piante dal colore e aroma inconfondibile, è al centro di luoghi in cui ci si può completamente scordare della ruotine quotidiana.

Tra le idee più rasserenanti e stimolanti non poteva mancare la struttura Termale di Cervarezza, che consente ai propri clienti di beneficiare sia di trattamenti di benessere che curativi, in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. A pochi passi dall’abitato di Cervarezza Terme è situato il Fortino dello Sparavalle: una struttura realizzata interamente con pietra locale, situata nel comune di Busana, considerata di notevole importanza non solo dal punto di vista storico ma anche architettonico e artistico.

Il piccolo fortino è stato costruito per volontà del Duca Francesco IV, lo si può notare ancora oggi percorrendo la strada principale. Grazie alla posizione su una piccola altura di 985 metri, permette di ammirare nelle giornate di cielo sereno un vasto panorama: si può spaziare con lo sguardo dalle colline emiliane sino alla Pianura Padana, individuando -da ovest verso est- il Monte Ventasso, Cerreto, Cusna.

Le-due-querce-locanda-marzo18-1Il Fortino dello Sparavalle è raggiungibile grazie ad alcuni sentieri, facilmente percorribili, che si snodano sia dalla strada statale 63 sia dalla provinciale per Ramiseto. Considerata l’importanza di questo bene culturale, sono stati finanziati i lavori di ristrutturazione dal 2003, finalizzati alla conservazione dei ruderi della roccaforte esistente. Completato l’intervento di consolidamento, il progetto prevede la realizzazione di una struttura dotata di una piattaforma panoramica, alta 7 metri, che consentirà di raggiungere la sommità delle murature.

Il comune di Busana è definito come un vero e proprio balcone naturale sulla valle del fiume Secchia e sulla valle dell’Ozola. Già con il palazzo del Municipio si può vedere un interessante esempio di architettura appenninica della metà del XIX secolo, realizzata con muratura a pietra a vista.

Dalla Locanda le due Querce è possibile visitare anche la Chiesa di S. Venanzio, costruita nel 1932 sul colle un tempo occupato dall’antico castello dei conti Dalli. Da lì vale la pena proseguire per Ca’ Manari, il cui borgo è costituito da alcuni fabbricati rurali in sasso e si può raggiungere percorrendo una sterrata che attraverso i boschi. Ciò garantisce ai visitatori di trascorrere splendide giornate, sempre immersi nella natura.

Avendo ancora tempo a disposizione, si può poi continuare per il sentiero che parte vicino ad una fontana realizzata interamente in sasso, giungendo in soli 15 minuti a Nismozza, antico borgo alle falde del monte Ventasso, posizionato alla sinistra del fiume Secchia. All’interno del paese vi sono fantastici esemplari artistici risalenti al 1700 e al 1800.
Non fermarti al panorama, scegli di andare oltre i confini e vedere le stelle!

Dal 10 ottobre del 2008 è stato infatti inaugurato l’osservatorio astronomico, situato in località Costa Volpara a Cervarezza Terme, gestito dal Gruppo Astrofili dell’Appennino Reggiano. Ha una postazione strategica, libera da qualsiasi limite materiale e attira non solo gli escursionisti del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano ma anche i sognatori.
La purezza dell’aria priva di elementi inquinanti e con un contenuto di vapore acqueo piuttosto basso faranno dimenticare lo stress della quotidianità. Infine, l’assenza di sorgenti luminose artificiali non compromette l’osservazione notturna.

 

Non bisogna nemmeno sperare di vedere una stella cadente perché ad ogni desiderio ci pensiamo noi!

Ti serve una dolce fuga dalla monotonia? Vuoi semplicemente assaggiare le specialità tipiche emiliane? Non esitare a contattarci per maggiori informazioni. Ti aspettiamo!