Scandiano: la meta perfetta per natura e cultura

Una delle città più importanti della provincia (RE), nonché la terza per numero di abitanti dopo Reggio Emilia e Correggio, è Scandiano, località emiliana ricca di fascino, di cultura, di tradizione. Adagiata nella Val di Secchia, il suo territorio dalla pianura si estende sulle colline circostanti raggiungendo i 450 metri s.l.m. Il comune di Scandiano comprende importanti frazioni, ciascuna con caratteristiche peculiari che le rendono uniche, come San Ruffino, Fellegara, Albinea, dove si possono scoprire le superbe ville costruite nel secolo scorso dai reggiani che vi si recavano in vacanza.

Locanda-le-due-querce-scandianoScandiano è una città ricca di storia e di cultura, come testimoniano ancora oggi non solo il suo patrimonio storico-monumentale, ma le tradizioni popolari sempre vive nello spirito degli abitanti. Il turista che giunge a Scandiano resta ammirato dal suo castello, situato al centro del paese, origine e nucleo del borgo che da esso si svilupperà. Infatti fu costruito nel XII secolo da Gilberto Fogliani a scopo difensivo. Allora il borgo era costituito semplicemente dal castello e dalle poche abitazioni costruite attorno ad esso, successivamente si ingrandì formando un centro abitato più consistente; due secoli dopo i Boiardo fecero del castello la loro residenza gentilizia. Da allora, e per i secoli a venire, esso divenne il fulcro della storia di Scandiano. Infatti qui nacque il poeta Matteo Maria Boiardo, in seguito nei suoi sotterranei faceva i suoi esperimenti il celebre naturalista e fisiologo Lazzaro Spallanzani, anch’egli nato a Scandiano. Successivamente fu residenza dei marchesi Thiene e dopo ancora degli Estensi.

Il castello ospitò personaggi illustri, esponenti della cultura letteraria italiana, come il poeta Francesco Petrarca, Giovanni Calvino, papa Paolo III; inoltre fu sede di avvenimenti decisivi per la nostra storia, basti pensare che fra le sue sale ebbe luogo il plebiscito che sanciva l’annessione di Scandiano al Regno di Sardegna. La Rocca dei Boiardo conserva al suo interno preziosi dipinti ed opere d’arte; le sue strutture rivelano diversi stili architettonici, medievale, rinascimentale, barocco, in linea col periodo storico in cui furono realizzate. E’ aperta al pubblico e vi si può accedere anche in gruppi di 25 persone, previo pagamento del biglietto di ingresso. Le aree del castello aperte ai visitatori sono il cortile e le sale interne: Sala del Giglio, Sala del Drappo, Sala dell’Alcova, Sala delle Aquile, che conservano preziose pitture ed affreschi.

Nella cittadina di Scandiano spicca la Torre dell’Orologio. Commissionata da Feltrino Boiardo, fu edificata come porta della città; intorno alla metà del 1500 fu collocato al suo interno un orologio e successivamente la campana, benedetta dal papa Paolo III.
Altri edifici di interesse culturale e storico sono:

  • La casa natia di Lazzaro Spallanzani, dichiarata monumento nazionale nel 1939;
  • La chiesa di San Giuseppe, Piazza Fiume;
  • L’Osservatorio astronomico “Lazzaro Spallanzani”.

Tra le feste tradizionali di Scandiano quella che coinvolge maggiormente i concittadini è il “Palio dell’Angelica”, una full immersion nel Medioevo in onore dell’opera del Boiardo. Nell’ultimo week end di settembre la Rocca e le vie del paese sono teatro di cortei, battaglie, riti medievali con le dame e i cavalieri cantati dal poeta nel suo”Orlando Innamorato”. Nei due giorni dedicati all’iniziativa si altereranno visite guidate a giochi tradizionali, come la Corsa delle Botti, spettacoli medievali, tra cui l’Assalto della Rocca, sfilate di gruppi storici in costume tradizionale, sbandieratori, musicisti e arcieri. Il momento clou è quello dedicato all’elezione dell’Angelica, da cui la manifestazione prende il nome, che si svolge nel cortile del castello. Le due giornate di festa sono vivacizzate dal mercato allestito per l’occasione e dai numerosi locali aperti che invitano all’assaggio dei prodotti tipici.

Un altro appuntamento molto atteso dagli abitanti è la Centenaria “Fiera di San Giuseppe”, una mostra Agricola Commerciale Industriale Artigianale, che si svolge a marzo, partire dalla metà del mese per una decina di giorni. A questa Fiera, organizzata annualmente dal comune di Scandiano, partecipano espositori provenienti da ogni parte d’Italia ed attira una moltitudine di visitatori. Nelle diverse giornate in cui si articola sono programmati eventi culturali con rappresentazioni teatrali, mostre, giochi, vengono allestiti diversi mercatini e i negozi rimangono aperti oltre l’orario di chiusura.